Merda alla fragola

Nuovo anno e già mi viene ricordato che non è un anno di merda, io sono la merda. Quando si ha quel piccolo difetto caratteriale del cazzo, in cui moderare il tono rientra nelle azioni più difficili da compiere nell’arco di una giornata lavorativa, ecco, sei fuori. Sono il tempo indeterminato più inutile dell’Italia, lavoro come una bestia ma non partecipo alle riunioni, mai. Nel momento in cui il progetto deve essere discusso tutto il mio lavoro passa ad un altro che lo esporrà in riunione, a me dicono che lo fanno per evitare di sorbirmi le richieste assurde degli incravattati. Mi danno da mandar giù questa caramella, le dolcezze che detesto, per quietare la mia imprtinente io-bambina.

E’ lunedì, sto al loro gioco… e la caramella come sempre sa di merda alla fragola, ma la ingoio.